Menu principale

















Calendario Appuntamenti

Settembre
LunMarMerGioVenSabDom
18192021222324
2526272829301

Login

Username:
Password:

Partners

erebus
mastergroup

Bianco Carburanti

Erebus Vicenza Social


Facebook
BlogSpot
Campionati Italiani Long e Staffetta
Scritto da Guarda Giacomo
il 14-09-2017 alle 17:24:47

Questo weekend si sono svolti i Campionati Italiani Long e Staffetta al bosco del Cansiglio, organizzati dall’ ‘Orienteering Dolomiti’.

Entrambe le gare erano tracciate su una nuova cartina molto bella, che alternava zone tendenti al piano con forme del terreno poco pronunciate, tratti di costa e altre zone carsiche, dei veri e propri labirinti di depressioni.

Il bosco era rado e permetteva una visibilità quasi sempre perfetta e la corsa era ostacolata solo in alcuni punti, a causa del fondo roccioso.

La gara sulla lunga distanza di sabato era ben tracciata e dopo un breve tratto iniziale di costa in salita si dipanava su una zona semipiana per poi raggiungere nei percorsi più lunghi la zona carsica, di difficile navigazione, prima di abbassarsi e tornare verso l'arrivo sfruttando un'altra zona poco pendente lungo la strada.

I percorsi non erano tecnicamente facili e richiedevano di tenere la concentrazione sempre alta e non avere mai dubbi sulla propria posizione , soprattutto nella zona carsica dove la rilocalizzazione risultava particolarmente difficile poiché mancavano oggetti di riferimento ben distinguibili.

Questa prima gara gli atleti dell’Erebus sono saliti più volte sul podio: Metka Udovic si è confermata ancora una volta veterana di grande valore e ha conquistato la prima posizione W35; un ottimo secondo posto per Giulia Gambini in W14 e Julien Schluchter in M18; sono saliti sul podio anche Rugiada de Vallier e Gianni Bisognin, che hanno conquistato la terza posizione rispettivamente in W20 e M70.

 

 

La gara a staffetta di domenica si sviluppava principalmente sulla zona a Nord della cartina, rimasta inutilizzata il Sabato.

Il terreno era simile al giorno precedente e diviso principalmente in due zone: una continentale più veloce e con pochi dettagli per la prima parte del tracciato, con la vegetazione a tratti più fitta che riduceva la visibilità, mentre la seconda parte del tracciato si sviluppava su una zona carsica e rocciosa molto dettagliata. I due tipi di terreni, molto diversi, costringevano ad adattare continuamente la propria tecnica per meglio affrontare la tratta.

A livello giovanile, la staffetta ha portato ai colori biancoverdi una scintillante medaglia d’argento in M17 con l'ottima prestazione di Mattia Gambini, Giacomo Guarda e Julien Schluchter.

 
Ricordi d'estate
Scritto da Gambini Mattia
il 07-09-2017 alle 14:19:46

Ad attività già riprese da un paio di settimane, siamo ormai vicini al clou della stagione agonistica dell'orienteering italiano: questo weekend si inizia con l'assegnazione dei titoli nazionali long distance e relay, in un impianto inedito sul versante bellunese del Bosco del Cansiglio.

Prima di immergerci di nuovo nel weekend di gare, allora, ripercorriamo le intense tappe di avvicinamento che gli atleti Erebus hanno seguito nell'ultimo mese e mezzo.

Passate le prime vacanze tra giugno e luglio, nei weekend del 15-16 e del 29-30 luglio un buon gruppo misto di giovani leve e vecchie glorie si è ritrovato per una ripresa degli allenamenti, utile come prima "sgrezzata", tra le carte della Valle di Primiero: in questi 2 turni, si è spaziato notevolmente tra le carte della Val Canali, di San Martino di Castrozza, del Passo Rolle e dell'inedita Val Venegia. Per alcuni Elite, inoltre, c'è stata anche la possibilità di aumentare la velocità con un allenamento sprint tra Transacqua e Tonadico. Tra esercizi di tecnica e simulazioni di gara, sono state sedute in cui si è cercato di riprendere i singoli automatismi per districarsi bene nel bosco.

Nel frattempo, mentre qualcuno si concedeva un altro breve periodo di vacanza, per gli altri continuavano gli allenamenti, sia collegiali in carta, sia singolarmente su strada o in pista di atletica... fino a che non è arrivato il 12 agosto, giorno della partenza della trasferta estiva Erebus!!

Dopo la lunga avventura in Svezia dell'anno scorso, quest'anno i tecnici hanno optato nuovamente per una meta estera, in particolare sono state scelte le zone attorno Chambéry, con i terreni estremamente tecnici di La Féclaz e Le Revard già teatro dei Campionati Mondiali Assoluti nel 2011. Base del raduno è stato il paesino di Aillon le Vieux; alla trasferta hanno partecipato, nel complesso, circa 25 tra atleti giovani e qualche assoluto, oltre ovviamente ai tecnici e accompagnatori e agli ospiti Elite Michele Caraglio e Maurizio Todeschini.

Dal punto di vista tecnico, il raduno è stato diviso in 2 grandi momenti: nel primo, si è puntato a prendere la giusta confidenza e il giusto contatto con le carte dettagliate e con il terreno tecnico, attraverso una serie di esercizi di semplificazione, di corsa con solo curve di livello e di anticipo delle scelte di percorso. Pausa nel giorno di ferragosto con un veloce allenamento sprint "testa a testa" nel quartiere Barberaz, per poi concedersi un po' di relax al vicino Lac du Bourget e una visita ad Annecy. Nei giorni successivi, invece, si è passati all'applicazione pratica di questi automatismi in situazioni di staffette e di corsa in gruppo, raggiungendo il culmine venerdì 18 con una simulazione di gara con cronometraggio elettronico sulla carta usata per la finale Middle distance dei WOC 2011. Il giorno seguente, infine, il ritorno a casa, dopo aver ripreparato i bagagli e rimesso in ordine gli appartamenti.

Una settimana dal sapore internazionale e quasi completamente baciata dal sole, che ancora una volta ci ha permesso di affinare la tecnica di orientamento e di applicarla in modo più versatile su terreni complessi e diversi da quelli a cui siamo abituati. Non solo, ma anche un importante appuntamento di ritrovo e di consolidamento del gruppo in vista degli imminenti appuntamenti.

Nelle settimane appena trascorse, infine, si sono svolti gli ultimi allenamenti atletici e tecnici di rifinitura, tra cui i 5 giorni del raduno organizzato dai Comitati Regionali Veneto e Friuli-Venezia Giulia cui hanno preso parte circa una decina dei nostri giovani atleti. Questi ultimi, peraltro, hanno concluso il raduno organizzando, anche per gli altri atleti del raduno, la 4^ edizione dell'ormai classica EJT Race sull'impianto di Tonezza del Cimone.

Speriamo, dunque, di vedere già in questo weekend di Campionati Italiani i frutti del lavoro svolto nella leggerezza dell'estate appena passata, augurandoci che possa portare nuove soddisfazioni ai nostri atleti.

 
Annarita e Julien agli EYOC 2017
Scritto da Pasto Brenno
il 07-07-2017 alle 01:08:44

Sono rientrati negli scorsi giorni i nostri giovani atleti, Annarita Scalzotto e Julien Schluchter, impegnati lo scorso weekend a Banska Bystrica, in Slovacchia, nelle gare dei Campionati Europei Giovanili EYOC 2017. Per entrambi, l'emozione di vestire per la prima volta la Maglia Azzurra in una competizione ufficiale internazionale.

Dopo un paio di giorni di viaggio e un tranquillo model event appena arrivati, venerdì il via alle rivalità in una prova Sprint nella cittadina di Banska Stiavnica, caratterizzata da forti pendenze che hanno messo a dura prova anche gli atleti più quotati. Salite accentuate, combinate ad un bosco dalla corribilità molto variabile, hanno caratterizzato anche la cartina di Mutno, in cui nei 2 giorni successivi si sono corse le prove Long e Relay, quest'ultima passante anche per una zona con maggiore dettaglio di forme del terreno.

Purtroppo entrambi i nostri alfieri hanno chiuso le 3 gare lontani dalle posizioni che contano, vuoi per l'emozione del debutto, vuoi per difficoltà nell'interpretazione del terreno di gara. Comunque, nonostante ciò, entrambi sono soddisfatti per aver concluso la loro prima esperienza con la Nazionale.

Tutti i risultati, le mappe e le foto dell'evento possono essere consultate a questo link

Nel frattempo, parte oggi l'avventura dell'altro nostro atleta azzurro impegnato sul fronte del Trail-O, Michele Cera; il nostro "Leprotto", già campione mondiale PreO nel 2015 e oro europeo a staffetta nel 2016, è arrivato nella notte a Daugavpils (Lettonia), dove disputerà, fino a domenica, alcune gare valevoli per la Coppa Europa ECTO; in seguito a questo utile "riscaldamento" (utile anche in vista dell'anno prossimo, dato che in quella zona sono previsti i Mondiali WTOC 2018), si trasferirà con gli altri membri della Nazionale di Trail-O a Bristonas (Lituania) per prendere parte ai Campionati Mondiali WTOC 2017 durante la prossima settimana.

Tutte le informazioni sull'evento sono disponibili a questo link; seguiremo giornalmente le vicende di Michele attraverso il nostro profilo Instagram.

 
WTOC & EYOC: c'è anche Erebus !
Scritto da Bellotto Cristian
il 20-06-2017 alle 16:14:19

Con metà giugno inizia tradizionalmente un periodo in cui l'attività dell'orienteering nazionale si sospende temporaneamente per lasciare spazio ai grandi eventi internazionali. Anche quest'anno, gli atleti Erebus sono e saranno presenti per dire la loro e portare in alto i colori granata della squadra regionale Veneto e azzurro della Nazionale.

-Nel weekend appena trascorso si è consumata nei dintorni di Ljubljana (Slovenia), la 27^ edizione dell' Alpe Adria Cup, la classica manifestazione tra regioni provenienti da Austria, Croazia, Germania, Slovenia e Italia (partecipano Alto Adige-Sudtirol, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Trentino e Veneto). Nella squadra Veneta, che al termine delle prove ha ottenuto l'ottavo posto complessivo, figuravano anche 3 nostri atleti: le 2 giovani promesse Annarita Scalzotto e Giacomo Guarda, schierati nelle categorie M/W 18, e il veterano M Elite Michele Franco. Buoni risultati da parte di tutti e 3, che hanno difeso alla grande i colori granata in un classico terreno carsico sempre impegnativo, soprattutto dal punto di vista fisico; segnaliamo, in particolare, la medaglia di bronzo ottenuta da Annarita nella prova Relay del venerdì, in cui ricopriva il ruolo di 2^ frazionista in MW 18 insieme a Mattia Scopel (Fonzaso) e a Giorgio Tonda (Galilei). RISULTATI & FOTO (dalla pagina Facebook degli organizzatori)

-Nel frattempo, la FISO ha diramato le convocazioni ufficiali in Squadra Nazionale per le imminenti rassegne europee e mondiali; dalla lista degli "azzurri" emergono anche 3 atleti Erebus:

MICHELE CERA, riconfermato tra gli atleti Open della squadra Trail-O; il nostro "Leprotto", già iridato PreO nel 2015 e riconfermato campione italiano TempO meno di un mese fa, parteciperà ai Campionati Mondiali di Trail-O WTOC 2017, dal 10 al 17 luglio a Bristonas (Lituania), per provare a far sognare nuovamente l'Italia orientistica. Subito prima dei Mondiali, inoltre, prenderà parte a 2 prove della Coppa Europa ECTO, dal 7 al 9 luglio a Daugavpils (Lettonia), come importante riscaldamento tecnico. Tutte le informazioni sulle gare

ANNARITA SCALZOTTO, che dopo essersi fatta notare anche dai tecnici nazionali per i suoi numerosi piazzamenti tra le migliori già al primo anno in categoria W16 è riuscita a centrare la convocazione come "azzurrina" nella Squadra Giovanile CO. La giovane promessa di Pilastro di Orgiano, dopo aver scaldato le ossa all'Alpe Adria con la Squadra Veneta, sarà impegnata, dal 29 giugno al 2 luglio, nei Campionati Europei Giovanili EYOC 2017 a Banska Bistrica (Slovacchia).

Insieme a lei in Slovacchia, in M18, JULIEN SCHLUCHTER, che con una strepitosa prima parte di stagione condita da due primi e un secondo posto nelle prime tre prove di coppa Italia in bosco, ha staccato il biglietto per la rassegna continentale!


Tutte le informazioni sulle gare

 

Insomma, sarà un inizio estate bollente per i nostri portacolori, che in questi giorni completano gli ultimi allenamenti di rifinitura per essere pronti a dare il massimo. Vi terremo aggiornati nei prossimi giorn

 
Campionato Italiano Sprint e Middle a Vigolo Vattaro
Scritto da Guarda Giacomo
il 12-06-2017 alle 21:31:36

Questo week end è stato disputato il Campionato Italiano Sprint e Middle a Vigolo Vattaro(TN), organizzato da Orienteering Pergine.

La mappa della Sprint del sabato era molto intricata, presentava infatti una moltitudine di vicoletti e sottopassaggi che rendevano necessaria una particolare attenzione per evitare di commettere errori, i tracciati erano ben congegnati e impegnativi sia tecnicamente che fisicamente.

Unico podio dell’Erebus in M Elite con Andrea Seppi, vice campione italiano sulla distanza Sprint.

La domenica il terreno di gara era situato poche centinaia di metri sopra Vigolo Vattaro, un bosco di conifera e faggio generalmente pulito e dotato di una buona visibilità. La cartina era composta da un costone molto ripido e tecnico e una parte meno ripida ma dotata di meno punti di riferimento.

I tracciati alternavano tratte lunghe dove era importante generalizzare e alzare il ritmo e sequenze di punti ravvicinati dove era fondamentale rallentare per evitare di commettere errori.

Ottima gara per Bisognin Giovanni che conquista il titolo di Campione Italiano in M70 e buon risultato anche per Udovic Metka, medaglia di bronzo in W35.

 

Stiamo organizzando...

tour-banner
logo Hop

Newsletter

Agenda

flag23-095^ Oriboat
flag23-09Campionato Italiano
flag24-09Coppa Italia MTBO
flag24-09Campionato Italiano
flag24-09Campionato Veneto Sp
flag24-09Campionato regionale
flag24-09Trofeo Lombardia 6^P
flag30-09Gara Promozionale
flag30-09Trofeo Emilia-Romagn
flag01-101^ Chicafuma
flag01-10Lombardia Sprint Tou
flag01-10Gara Promozionale CO
flag01-10Lombardia Sprint Tou
flag01-10Trofeo Emilia-Romagn
flag01-10Gara Promozionale MT
flag01-10Campionato Veneto So
flag01-10Trofeo ENEA 2017/18

Ultima dall'archivio mappe


Campionato Veneto Notturna
mappaCaricata da Cosimo Guasina il 2016-11-01 10:33:19
... seguono altre 149 mappe.

Statistiche sito


Visite di oggi: 5
Visite medie al giorno: 74
Visite Totali: 129136